napolitano

Di Luigi Asero

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano sarà testimone del processo sulla trattativa Stato-mafia che si svolge presso la Corte d’Assise di Palermo, secondo quanto disposto dalla Corte Costituzionale “nei soli limiti della conoscenza del teste che potrebbero esulare dalle funzioni presidenziali e dalla riservatezza del ruolo“.

Con la testimonianza del Presidente la Procura di Palermo intende fare luce sul contenuto dei colloqui tra Nicola Mancino e Loris D’Ambrosio.

Testimonianza che appare però svuotata di contenuti stante l’avvenuta distruzione delle intercettazioni telefoniche su disposizione della Corte di Cassazione nello scorso gennaio, e tenuto conto del decesso dello stesso D’Ambrosio nel luglio 2012.

Informazioni sull'autore

Mi piace ascoltare, non semplicemente sentire. Il dialogo non è "parlare" ma consentire alle anime di incontrarsi

Ti potrebbe piacere:

Se vuoi commentare sono qui, bastano rispetto ed educazione. Grazie... :)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: