Solo oggi ho saputo, a Messa, che non ci sei più… Avevi solo 19 anni, t’avevo vista nascere e crescere. Avevo seguito quel brutto incidente quasi toglierti la vita pochi anni fa. Ma la Vita aveva deciso di sorriderti e malgrado il coma, malgrado i duri mesi di riabilitazione il tuo sorriso aveva continuato a splendere. Grazie all’amore di tua mamma, della tua famiglia, dei medici all’Ismett di Palermo la Vita era tornata accanto a te. Oggi so che nei giorni scorsi quella stessa vita si è allontanata. Ha lasciato il posto a sorella Morte, che ti ha accolto fra le sue braccia, strappandoti con la leucemia alla Vita. Questa volta il tuo sorriso nulla ha potuto. 

Non c’ero nei giorni scorsi, stavo male, non ho saputo nulla… ho saputo soltanto questa sera. Il tuo funerale ormai si è svolto. Il tuo ultimo viaggio si è ormai completato. Il tuo sorriso oggi allieterà forse gli Angeli, ma quaggiù… quaggiù mancherà da morire a chi t’aveva conosciuta.

Che almeno questo sia un buon viaggio dolcissima Valeria. L’unica foto che posso dedicarti è un fiore bianco, intriso però di una infinita malinconia. Ciao Valeria. Addio. Scrivo di getto queste parole, immerso in una grande immensa malinconia. Credo saranno bruttissime, ma a volte è così…

Quel sorriso non t’ha mai lasciata

lo ricordo quando piccola aiutavi zia Sara a far il pane

lo ricordo quando piccola giocavi sorridendo a tutti noi,

felice della vita, dei fiori, del sole e delle stelle.

Quel sorriso non t’ha mai lasciata

neanche quando quell’auto

volò via dalla pista travolgendoti.

Il coma non ti tolse il sorriso, sorridevi alla rianimazione

quando i medici ti legavano alla Vita. 

Sorridevi alla Vita stessa che ti tenne con sé.

Fu lungo e duro quel periodo… l’ospedale, la corsa

a Palermo, l’Ismett… tutto fu unica Via.

Via le tristezze, via le angosce… 

sorridevi sempre, malgrado tutto…

Mesi difficili, mesi di rinascita.

Continuasti a sorridere, la Vita ricambiò

Come non ricambiarlo a Te quel sorriso?

E poi la nuova Vita, i tuoi diciotto anni,

i tuoi studi, il tuo impegno,

la dolcezza che si leggeva sempre nei tuoi occhi…

oggi quest’altra sfida, la morte ha riprovato a giocare con Te

ha trovato un’altra via, la trova spesso.

Noi terreni la chiamiamo semplicemente leucemia.

Stavolta ha vinto lei, sorella Morte.

In me, in noi, resta una gran tristezza,

Ma Tu serba sempre quel sorriso, ce lo renderai

quando tutti con te saremo…

Non smettere mai di sorridere, Lassù…Ovunque Tu sia…

Sorridi sempre, sorridi agli Angeli

sorridi ai cattivi e sorridi ai Santi

sorridi perché resti Eterno almeno il tuo sorriso

Sorridi sempre, perché resti il Tuo Paradiso.

Buon viaggio piccola dolce Valeria


Luigi,  26 febbraio 2012

Informazioni sull'autore

Mi piace ascoltare, non semplicemente sentire. Il dialogo non è "parlare" ma consentire alle anime di incontrarsi

Ti potrebbe piacere:

Se vuoi commentare sono qui, bastano rispetto ed educazione. Grazie... :)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: