• (+39) 392-5342487
  • luigiasero@aruba.it

Asia Argento e i misteri infiniti del sesso

Asia Argento e i misteri infiniti del sesso

«Non c’è più nessuno nella mia vita, zero, da un sacco di tempo. Gli ultimi sei uomini con cui sono andata a letto non ce l’hanno fatta a fare l’amore con me. E il settimo ha cercato di prendere il Viagra sotto i miei occhi. L’avesse fatto di nascosto, pazienza. Ma così, davanti a me, gli ho dovuto dire di lasciar perdere e l’ho dovuto spedire da dove era venuto»
«Io credo che loro si aspettassero qualcos’altro, sai: il personaggio, quella che mi sono stancata di essere, sadomasolesbochic o come cavolo mi immaginavano. Sono stata me stessa e non bastava. Poi, loro hanno detto tutti la stessa frase, questa: ‘Io la prima volta non ci riesco mai’».«Per adesso sto ferma un giro, poi vediamo, magari incontro qualcuno – prosegue Asia Argento – che ci riesce una di queste notti»
Le nuove amicizie, confessa l’attrice, «le cerco su internet. Mi sono appassionata alla rete. Passo ore e ore collegata a My Space. Chatto con queste persone che abitano in luoghi lontani. Su internet non mi nascondo, uso il mio vero nome»
“La masturbazione in Boarding Gate è stata un’idea mia. Imbarazzo? Ma se lo faccio tutti i giorni…”. Quest’ultima frase pochi giorni prima in un’altra intervista.
Sembra strano che per una volta mi occupi su questo blog di sesso e personaggi famosi. Ma lo faccio perché invece di pensare allo scandalo queste confessioni di Asia Argento mi portano a riflettere su una serie di problemi legati alla vita moderna, e fra questi non sono certo minori i problemi legati alla sessualità che, comunque espressa, rappresenta una forma di sentimento. E non certo minoritaria.
È risaputo, anche scientificamente, che una buona vita sessuale ha notevoli riflessi positivi in tutte le altre attività. Anche il semplice bacio è uno stimolante naturale migliore di qualunque caffeina e teina possibili.
Eppure sembra che ci stiamo facendo travolgere dai ritmi frenetici, spesso da una ricerca di trasgressione che interiormente non sappiamo neanche cos’è, o dove desideriamo che ci porti.
Puntualizziamo alcune cose.
 – La prima. Asia Argento non è certo una donna disprezzabile, ha creato un’immagine di sé, ma una Asia Argento che si mostra per quel che vuol veramente essere a letto a me appare ancor più affascinante e sensuale. Eppure…
 – La seconda. Che l’uomo “non fallisca mai”, care ragazze ve lo potete scordare. Certo se poi (magari più furbescamente…) assume il viagra allora è un altro conto. Ma è una finzione come le tette da sballo al silicone! Generalmente anzi si tende a fallire soprattutto se si tiene veramente alla persona. La paura di deluderla, di non essere all’altezza, o più semplicemente forse l’incredulità di aver fra le mani (? mi perdonate l’eufemismo???)… l’oggetto del proprio desiderio, porta a romperlo. Come un bambino che ha fra le mani il gioco per cui ha sbraitato un’intera mattinata. E in fondo siamo tutti un po’ bambini. Cosa sarebbe il sesso se non un gioco per adulti? E come ogni gioco bisogna saper giocare, altrimenti si perde la partita. Qui, criticatemi e ridete pure, non si parla per teoria. Ma per pratica… ho detto che a TUTTI è capitato di “fallire”…
PS: Cari maschietti che leggete… inutile negarlo perché è più onorevole ammettere un errore che sentirsi “Dio in terra”…
– La terza. La donna che fugge però proprio bene non si comporta. Perché se capita a lei di essere un po’ fredda (magari per una volta) non vuol sentir ragioni. Bene, e allora? Come desiderate che gli altri si comportino con voi, così dovreste comportarvi. O no?
 – La quarta. Rivolgersi anche ad internet può andar bene, lo faccio io per primo e non potrei criticare. Ma solo in internet come se il mondo reale non esistesse più… “triiiiiiiiiiiiisteeeee”!!!!!!!! 😦
Basta non continuo, c’è spazio per osservazioni varie e/o commenti. Magari tornerò sull’argomento…
Ora quasi quasi vado a iscrivermi in quella chat, non si sa mai…. 😉
Luigi Asero
Luigi Asero

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: