Enzo-JannacciSi è spento questa sera, intorno alle 20.30 alla clinica Columbus di Milano dove era ritornato in questi giorni a seguito dell’aggravarsi delle sue condizioni di salute. Enzo Jannacci, combatteva da anni contro un tumore. Vicino a lui negli ultimi istanti i suoi familiari.

Origini pugliesi (da parte del padre), Enzo Jannacci aveva 77 anni. Era nato a Milano, aveva studiato medicina ed era medico chirurgo e cardiologo. Coltivò sempre l’altra sua passione: la musica e dopo il diploma in armonia ed otto anni di pianoforte al Conservatorio di Milano, negli anni ’50 si avvicinò al jazz. Fu poi anche cabarettista. Personaggio molto amato in Italia, da sempre dalla parte degli “ultimi”.

“Vengo anch’io. No, tu no” fu il pezzo che ne decretò il successo fra il grande pubblico. Eclettico, irriverente, se vogliamo un po’ “pazzoide”, ma certamente estroso e allegro, Jannacci ha attraversato intere generazioni. Che stasera, in questo Venerdì Santo, mestamente lo ricordano.

Luigi Asero

Informazioni sull'autore

Mi piace ascoltare, non semplicemente sentire. Il dialogo non è "parlare" ma consentire alle anime di incontrarsi

Ti potrebbe piacere:

Se vuoi commentare sono qui, bastano rispetto ed educazione. Grazie... :)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: