• (+39) 392-5342487
  • luigiasero@aruba.it

La legge del contrappasso

La legge del contrappasso

Pensavo…
in questi giorni penso tanto, troppo forse…
penso mille cose che forse non dovrei, ma non posso farci nulla, non penso volontariamente. Mi capita di farlo.
Punto.
Avete mai fatto caso che per ogni cosa nuova che abbiamo ne sparisce un’altra?
No, non è che sia stata rubata. Ma è come se si eclissasse, come se si fosse “smaterializzata”… E ovviamente accade anche il contrario, se una cosa sparisce (o un affetto o un oggetto…), spesso poco dopo arriverà qualcos’altro. E pian pianino la nostra mente distratta avrà archiviato per sempre in un file obsoleto il ricordo della precedente.
Non sempre avviene in maniera semplice e chiara, ma avviene comunque. Questione di tempo, di impegni, forse questione di deframmentazione del nostro cervello. Ma avviene.
Quante volte alla morte di una persona cara segue una nuova nascita? Spesso, più spesso di quanto tu che stai leggendo non creda al momento…
E quante volte ci si dispera di un amore perso ma già si guarda verso nuovi orizzonti? È la vita, “the show must go on”, e tutto muta.
E tutto si trasforma.
Magari si trova un amore ma si perde un rapporto, oppure più o meno volontariamente ci si allontana.
E succede anche il contrario. Si trova una sincera amicizia ma contestualmente si perde un amore, quando non accade che si trova un’amicizia proprio perché si è prima perso un amore…
La vita è varia e gli esempi diventano infiniti…
Ma accade anche con il lavoro. Se ne perde uno e ci si dispera, e magari poi se ne trova uno migliore. O peggiore.
Poi il fato ha la sua brava parte…
Di fronte la mia terrazza si vede l’aeroporto in lontananza. È quasi la perfezione di queste osservazioni.
Ad ogni aereo atterrato corrisponde un aereo in decollo. Così, come nella vita.
Amori e affetti, case e cose, pensieri e sogni, tutto che si alterna e si sostituisce.
Perché è giusto. Perché non si può aver tutto nella vita. Se c’è una cosa non può essercene un’altra.
È la vita.
E va bene così…
Luigi Asero
Luigi Asero

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: